Che cos'è il PGT? - Comune di Bolgare

Uffici | Ufficio Tecnico | P.G.T | Che cos'è il PGT? - Comune di Bolgare

COS’E’ IL PGT?

Il PGT, Piano di Governo del Territorio, è il principale strumento della pianificazione comunale che, a seguito della L.R. 12/2005, va a sostituire il vecchio Piano Regolatore Generale.

Il PGT è costituito da tre distinti documenti:

 

1. Documento di Piano (DdP)

  • individua gli obiettivi di sviluppo, miglioramento, conservazione che hanno valore strategico per la politica territoriale, indicando i limiti e le condizioni che li rendono ambientalmente sostenibili e coerenti con le previsioni di livello sovracomunale;
  • determina gli obiettivi quantitativi di sviluppo tenendo conto della riqualificazione del territorio, della minimizzazione del consumo di suolo, della definizione dell’assetto viabilistico e della mobilità, della possibilità di utilizzo e miglioramento dei servizi pubblici e di interesse pubblico;
  • individua gli ambiti di trasformazione, definendo i relativi criteri di intervento, preordinati alla tutela ambientale, paesaggistica e storico-monumentale, ecologica, geologica, idrogeologica e sismica, se in tali ambiti sono comprese aree qualificate  a tali fini nella documentazione conoscitiva.

Il DdP è quindi l’atto in cui si individuano gli obiettivi di sviluppo, le strategie e le politiche d’intervento per il futuro uso e assetto del territorio comunale, ovvero: gli ambiti di trasformazione e le aree non soggette a trasformazione urbanistica; gli ambiti del tessuto urbano consolidato e le aree secondo la diversa destinazione d’uso (agricola, residenziale, produttiva, commerciale, etc.); le aree da destinare a servizi (attrezzature pubbliche o di interesse pubblico quali le scuole e gli impianti sportivi, il verde urbano, i corridoi ecologici, etc.); le aree per le infrastrutture della mobilità e comunicazione; le aree di valore paesaggistico ambientale ed ecologico e le associate previsioni di salvaguardia; le aree a rischio ed i relativi vincoli.

 

2. Piano dei Servizi

  • contiene i dati sulla popolazione, sull’utilizzo dei servizi pubblici, sulla mobilità, ecc.;
  • identifica la necessità di nuovi servizi pubblici da parte della popolazione;
  • individua le aree e gli edifici esistenti e da realizzare per attrezzature pubbliche o di interesse pubblico, le aree verdi di interesse ambientale 
     

3. Piano delle Regole

  • individua le aree destinate all’agricoltura, quelle di valore paesaggistico ambientale e quelle non soggette a trasformazione;
  • stabilisce le volumetrie e gli indici consentiti.

Tra i tre atti sopra citati, la normativa lombarda prevede che sia sottoposto a VAS il solo Documento di Piano.

 

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (0 valutazioni)